Scientific School, attività per il 2020

La Fondazione IMC – Centro Marino Internazionale ONLUS è un ente di ricerca il cui obiettivo principale è promuovere la ricerca scientifica finalizzata alla corretta gestione delle biorisorse e dell’ambiente marino Mediterraneo.

Il ruolo dell’IMC nel sistema regionale della ricerca è orientato alla proposizione di soluzioni scientifiche e tecnologiche sostenibili a supporto dei sistemi produttivi che impiegano nei propri processi le risorse marine e costiere, e nel contempo allo stimolo di iniziative che possano generare benessere e ricchezza attraverso la conservazione degli ecosistemi marini e costieri.

In questo contesto, il contributo dell’IMC è legato all’esperienza di ricerca sia nel campo dell’acquacoltura sostenibile di organismi marini di importanza commerciale e di interesse conservazionistico che in campo ambientale, in particolare dell’ecologia di ecosistemi marino costieri e lagunari degli impatti attività antropiche che insistono sulla fascia costiera.

Grazie a queste caratteristiche e competenze sono state finanziate due “Scientific schools”, che saranno indirizzate a studenti, laureati in discipline scientifiche di provenienza nazionale e/o internazionale, dottorandi, ricercatori e tecnici di pubblica amministrazione. Il numero massimo di iscritti è pari a 20 allievi.

  1. La Pianificazione dello Spazio Costiero per lo sviluppo dell’Acquacoltura Sostenibile. (PISCAS) 
  2. Gestione sostenibile del riccio di mare: verso un equilibrio tra la necessità del prelievo e la conservazione degli ecosistemi (RIMA) 

 

Verso un’Acquacoltura Sostenibile

Proseguono le attività, secondo il cronoprogramma, nell’ambito del Progetto Tecnomugilag – Trasferimento alle aziende operanti in laguna delle tecniche di riproduzione e di allevamento in ambiente controllato di Mugil cephalus.

Il progetto è entrato nel quarto e penultimo semestre e si prevede il rilascio degli avannotti presenti nelle vasche del centro marino per la primavera prossima in 3 lagune della costa Ovest.

Per questo motivo in queste settimane stanno proseguendo gli incontri con le aziende per aggiornare sullo stato di avanzamento del progetto e sulla predisposizione delle attrezzature, spazi e organizzazione per il rilascio degli avannotti.

Gli incontri con i pescatori si stanno confermando fondamentali per favorire la diffusione e lo sviluppo di tecniche di acquacoltura di specie alternative nel territorio sardo.

Le attività proseguiranno in collaborazione con Università degli Studi di Cagliari e di Sassari e Agris. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare le seguenti pagine:

https://www.fondazioneimc.it/progetto/tecnomugilag/

https://www.sardegnaricerche.it/index.php?xsl=370&s=356743&v=2&c=15068&nc=1&sc=.

 

 

CREAZIONE DI ALLEVAMENTI ECOCOMPATIBILI DI OSTRICA

Le lagune di Porto Pino e Nora sono state ritenute idonee all’allevamento sperimentale ecocompatibile di ostrica sulla base alle caratteristiche ambientali, dei dati raccolti e valutati, e, in base alle dichiarazioni fornite in fase di manifestazione di interesse dalle cooperative dei pescatori.

Il progetto rientra nell’ambito del PO FEAMP 2014/2020 Priorità IV, PdA FLAG Sardegna Sud Occidentale, Azione 2.1.2.2 – Creazione di allevamenti ecocompatibili di ostrica

 

Iscriviti alla nostra Newsletter